Telefono erotico a bassissimo costo

Ti piacerebbe farti raccontare delle storie erotiche insolite e molto eccitanti?
Chiama telefono erotico e leggi di sotto, la storia della buona notte di Jessica, la nostra erotica mammina che ti metterà a letto, riboccando le tue coperte, raccontandoti una storia per farti arrapare.

Storie eccitanti e voci erotiche per stuzzicare le tue fantasie e godere insieme, toccandoti al telefono erotico.

899 27 77 66

telefono erotico

Sdraiati nel letto, sotto le coperte e toccati in silenzio mentre ti racconto una bella storia erotica per farti venire prima di dormire.
C’era una volta, in un castello molto lontano da qui, una regina molto eccitante che amava farsi sbattere dai suoi servitori nella speranza di avere una bella bambina.
Un giorno scoprì che ben presto sarebbe diventata mamma, ma quando la piccola nacque, lei morì.
Il re infelice e voglioso di farsi un’altra porca regina, si risposò e così la bimba crebbe al cospetto di una matrigna egoista e vanitosa, sempre nuda davanti al suo specchio magico, a chiedere chi fosse la donna più sexy e porcella del reame. Col tempo anche la bella fanciulla il cui nome era Neve data la pelle chiara, mostrò delle curve da capogiro e un viso sensuale grazie alla bocca carnosa e agli occhi intriganti. Tutti gli uomini la desideravano e la sua matrigna cominciò a ingelosirsi a tal punto che chiamò il suo cacciatore di fiducia e dopo essersi fatta montare sopra il suo morbido letto reale, gli chiese di uccidere la bella principessa e portarle il suo cuore dentro ad uno scrigno.
Chiama telefono erotico per sentire altre storie cosi eccitanti.
Il cacciatore ancora eccitato dopo la prestazione della sua regina, accettò l’incarico e condusse Neve nella foresta. Quando la guardò bene, ebbe un’erezione per colpa della sua bellezza e così la fece spogliare la mise in ginocchio e gli ficcò il suo grosso cazzo in gola, tenendola stretta per i lunghi capelli neri se lo fece succhiare bene, poi la sdraiò a terra e la penetrò con violenza facendola urlare e godere insieme. Le venne tra le tette e per pietà la lasciò scappare raccontandole la richiesta della regina malvagia.
La principessa ancora sporca di sborra calda trovò una piccola casetta nascosta tra la folta vegetazione e si nascose lì dentro per riposarsi un po’. Vide dei lettini piccolissimi e sdraiandosi su di essi per dormire un po’.
Si svegliò spaventata poco dopo sentendo tra le sue gambe tante lingue calde e bagnate che le leccavano la fichetta. Diverse piccole dita la penetravano facendola godere, e lei con gli occhi chiusi sdraiata a gambe aperte ebbe un orgasmo talmente forte che schizzo in faccia agli sconosciuti che leccarono il suo liquido caldo.
Quando aprì gli occhi, si accorse che le persone sotto la sua gonna altro non erano se non sette nani con le braghe calate pronti a venirle addosso. Succhiò quei piccoli cazzi duri e a turno la scoparono davanti e dietro, tutti raggiunsero l’orgasmo dentro o sopra di lei bagnandola dalla testa ai piedi.
Devastata Neve, si riaddormento e decise che sarebbe stata la loro troia finche loro l’avessero voluta.
Ben presto la matrigna scoprì tutto e poiché era un abile strega, si trasformò in un’orrenda vecchia e si presento al cospetto di Neve, con un incantesimo la fece cadere in un sonno profondo.
E da quel giorno chi la trova nella foresta quel corpo incantevole, è libero di fargli ciò che vuole.

899 27 77 66